Chi sono


Robert Colonnello nasce in Belgio a Charleroi il  1° gennaio del 1959.

Qui vive vicino a un abbazia presso la foresta di Soleimont, dove sin da piccolo inizia la sua contemplazione della natura con il trascorrere delle stagioni, che lo porterà poi a coltivare il suo principale hobby: il giardinaggio.

Durante l’adolescenza si trasferisce a Croce di Piave e frequenta a Venezia il Liceo Artistico dove si appassiona al disegno, alla teoria del colore e alla storia dell’arte sia antica che contemporanea.

Si affina nell’arte figurativa e in particolare nella ritrattistica rivelando una predisposizione per il fumetto e la caricatura che svilupperà negli anni successivi.

Qui scopre il fascino della città anfibia più originale del mondo e legandosi a Venezia ne diventa poi assiduo frequentatore, organizzando con entusiasmo itinerari ad amici e viaggiatori stranieri.

All’età di 20 anni inizia la sua esperienza amatoriale per la fotografia, da cui nasce la sua passione per i viaggi che lo porterà a visitare vari continenti. Rimane affascinato dai mondi con culture originali e a volte intatte, diventando col passare degli anni un viaggiatore etnografico che documenta la sua ricerca di usi e costumi diversi. Pianifica i propri itinerari studiando la geografia e la storia locale e in particolare la cultura religiosa per entrare con rispetto in quelle realtà.

Da qui nasce l’approfondimento su testi delle varie religioni mondiali che diventeranno una delle sue materie di studio più appassionate.

Non si definisce un fotografo ma un documentarista e sin dal 1995 vari centri culturali lo invitano alla presentazione delle sue esperienze e in particolare oltre che nel Basso Piave a Padova, Mestre, Conegliano, Monastier, Chiarano, Caorle, Pordenone, Udine.

Nel 2010 passa alla fotografia digitale.